Gli anni…i nostri!

 

Questo intervento ha una melodia speciale che ne accompagna le parole. Una melodia che per qualcuno significa qualcosa. Rappresenta qualcosa. O forse, semplicemente, ricorda qualcosa. Quel qualcosa che non so come, non so dove, non so perché è apparso di nuovo, così, all’improvviso. Li ricordo ancora quegli ANNI. Quegli stessi che ritrovo ora di fronte a me in tutte queste foto. Non sono stata io a cercarlo ora, giuro. Non c’ho pensato minimamente questa volta. Ero occupata in tutt’altro. Ma lui ha trovato me. Quel ricordo ormai lontano anni luce non era poi così distante alla fine. E sono capitata su una pagina a caso di internet. Ma a volte il caso non è altro che un dispetto che prima o poi dovevi aspettarti. Che fa piacere però. Perché ti ricorda una parte di te che avevi dimenticato, rinchiuso in chissà quale cassetto. Forse il più basso, quello che apri raramente. E beh, non lo facevo da un pezzo ormai. Non avevo lasciato niente lì dentro che potesse servirmi. Avevo persino scordato di averci conservato questo ricordo. Di averci conservato noi. Forse ci siamo stati per troppo tempo. E abbiamo deciso di uscire fuori per vedere che effetto ci facciamo ora che siamo così diversi. Il tempo ci ha cambiato, eccome. E quella distanza che ora ci appartiene è bello diminuirla col riflettere su tutto, ritrovandola…

 

 “STESSA STORIA, STESSO POSTO, STESSO BAR, STESSA GENTE CHE VIEN DENTRO, CONSUMA E POI VA”…

 

In questo momento tutto ciò mi annebbia la vista. O forse me la rende più limpida. Di una chiarezza che non dovrebbe avere, che non vorrei io. Non ora. Non più. Stessi luoghi, stessi volti, stessi sguardi, stesse situazioni che un po’ di tempo fa abbiamo condiviso. Che c’hanno accomunato. Che un po’ di tempo fa eravamo noi. Ma che ora non siamo più. Ognuno ha percorso la propria strada, cammini totalmente diversi. E a partire da quel bivio ci siamo separati totalmente, senza più tornare indietro. Senza più raggiungerci a vicenda. Solo col pensiero. Col ricordo. Che da allegro, diviene triste tutt’un tratto per quell’assenza che ora sento. Quelle stesse e identiche situazioni ora le ritrovo davanti ai miei occhi, così, come per magia. Su uno schermo che me le ha volute impressionare in ogni singolo istante. Quasi imporre. Ed è vero, Max,

 

”NON LO SO CHE FACCIO QUI.”

 

 Qui a scrivere, a rifletterci su. E il fatto di sapere che c’è qualcuno che ne sente la mia stessa nostalgia, accentua un po’ tutto. Perché quel qualcuno, ogni volta che uno di quegli anni ci sfiora, ha gli occhi che si illuminano di malinconia, diventano lucidi all’improvviso. Proprio come i miei in questo momento. Ma le lacrime non escono. Sarebbe troppo questo. È una luce gioiosa per tutto ciò che un po’ di tempo fa abbiamo condiviso. E a farmi piacere contribuiscono le scene più stupide. Come quelle 4 di mattino che ci vedevano distesi lì, quasi per terra, ad ammirare quel sole che non aveva nessuna intenzione di sorgere, che si nascondeva temporeggiando. E noi a scherzare, a sdrammatizzare, avvolti da quel freddo e il desiderio di non lasciarci sfuggire neppure un solo istante di quell’esperienza. E tante altre poi che ci hanno visto crescere giorno dopo giorno facendoci vivere emozioni e sensazioni indescrivibili. E ora siamo qui e non ce ne rimane altro che un vago ricordo, quegli sguardi che il ‘ciao’ se lo scambiano appena, altri negati spudoratamente. E sono stati ANNI fantastici…

 

”GLI ANNI D’ORO DEL GRANDE REAL, GLI ANNI DI HAPPY DAYS E DI RALPH MALPH, GLI ANNI DELLE IMMENSE COMPAGNIE, GI ANNI IN MOTORINO SEMPRE IN DUE, GLI ANNI DI “CHE BELLI ERANO I FILM”, GLI ANNI DEI ROY ROGERS COME I JEANS, GLI ANNI DI “QUALSIASI COSA FAI”, GLI ANNI DEL “TRANQUILLO, SIAM QUI NOI”…

 

E il pensiero m’impedisce di comprendere da quando tutti noi non siamo più NOI. Non ci riesco, non lo ricordo, ma ci sto provando, giuro. Eppure ormai è andata come è andata, non possiamo fare più niente. “Ormai”…che brutta parola! Ma lo raccontano anche loro, quelle note…

 

 “COSA VUOI?? IL TEMPO PASSA PER TUTTI E LO SAI, NESSUNO INDIETRO LO RIPORTERA’, NEPPURE NOI”…

 

 …NEPPURE NOI…           

                                    

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Gli anni…i nostri!

  1. stefania ha detto:

    je..hai detto tutto e niente..forse perkè noi eravamo tutto e ora invece..beh..nn voglio dirlo..!!!!gli anni…per me qst canzone ha un significato ancora maggiore e tu c puoi arrivare, e leggendola ora m rendo conto qnt eravamo noi..non ho parole per commentarla…come hai detto tu avevo quasi dimenticato questo cassetto forse perkè preferisco non ricordare..perkè a me più di tutti quel ricordo fa più male…e poi qll 4 del mattino…..beh..che dire..semplicemente fantastica…m sa che è meglio nn continuare..forse a me le lacrime escono davvero..e nn so se di gioia o di tristezza..e pensare che d tutto qst è rimasto un "ciao" o forse neanke qll..ma era tutto scritto nella canzone..nessuno indietro lo riporterà neppure noi…..IovIvOgLiOaNcOrAbEnE…

  2. Jessica ha detto:

    Anche io, Ste… Ma non fare così, ti prego. Credo fosse stato già tutto scritto da qualche parte, tutto destinato ad iniziare e poi a finire allo stesso modo. Senza spiegazioni e senza motivi. Solo quella tristezza che ora si sente nel rivivere quel ricordo. Un ricordo che ci ha uniti tutti quanti e che non ci abbandonerà mai. Io non ci credo che si possa dimenticare ogni cosa, nonostante tutto. Non riesco a convincermene, ti giuro. E se non fosse stato per due o tre sabati fa, quando quella “situazione” ci ha travolte, quello stesso luogo, beh, io non lo so cosa sarebbe successo. Se sarebbe successo qualcosa. Se avremmo riflettuto così “liberamente” su tutto ciò. Mancano, Stè, è vero…quella distanza aumenta ogni giorno di più…e…quel TUTTO, fa male dirlo, fa male anche solo pensarlo, ma s’è rivelato altro, sta diventando altro, lo è già… Sono passati quegli ANNI…
                                                                    …gli anni delle immense compagnie…
                                                        …gli anni di qualsiasi cosa fai…
                                              …gli anni del “tranquillo, siam qui noi”…
     Ma dentro di noi non passeranno mai, ne sono sicura, sono stati speciali, troppo importanti, non si possono scordare…e poi, chissà, magari un giorno quelle spiegazioni riusciremo anche a trovarle…

  3. Drago delle 7 sfere ha detto:

    e no je, tu fai dei testi troppo lunghi…mi scoccia leggerli!!! xo’ le foto di lato sn mlt belle!!! ho visto k hai cambiato il modo di far vedere le foto…….bello bello il blog!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...