Come…ma non perchè!

Come onde che si travolgono tra loro, come granelli di sabbia che si spostano con un solo soffio di vento.

Come quei raggi di sole che spaccano le nuvole. Così, proprio come loro, s’intrufolano i pensieri nel sonno.

E l’inconscio vagheggia. Quello stesso inconscio che, spesso e volentieri, evita di nascondersi, si rivela, si lascia illuminare.

Senza timore. Perché ne ha avuto già troppo precedentemente. Ora non può. Non più. Ora fa il forte e il duro.

Fa l’inconscio, anche nel momento in cui è, esattamente, tutt’altro. E non si vergogna. Getta lo scudo arrendendosi.

Sentendosi sconfitto per non avercela fatta. A concretizzarsi. E ora ha tutte le risposte che, precedentemente, gli venivano negate. Ora che non servono più. Che ha bisogno di altro. E sa che mancherà.

Quel posto rimarrà vuoto, facendo sentire quell’assenza, quel senso di vertigine che provoca, come se sotto avesse un burrone. Quell’angoscia inevitabile. E poi, tutto, colmato da una semplice cosa. Minuscola ma immensa.

Uno sguardo. E le domande tornano. Le risposte vanno via.

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

7 risposte a Come…ma non perchè!

  1. Carla ha detto:

    E’ il doloroso conflitto tra quello che vorremmo fare e dire e ciò che ci è consentito, anche solo perchè manca il coraggio. A me capita di prendere una decisione proprio nei momenti in cui l’inconscio riesce ad esprimersi senza censure e poi, al dunque, tirarmi indietro perchè mi rendo conto che la realtà è diversa e non ho la forza per portare avanti il progetto che prima sembrava facile.
    E’ una dura lotta quella tra i nostri impulsi e le briglie della ragione.
    Ciao
     

  2. Jessica ha detto:

    …soprattutto perchè portano quasi sempre in direzioni opposte. Eppure dopo un pò ci si arrende, si lascia fare. Si lascia la possibilità al destino, sempre ammesso che esista (io ci credo), di fare il suo corso!

  3. Andrea ha detto:

    Io non credo nel destino ma credo ci siano domande senza risposta….buona giornata.

  4. tahira ha detto:

    Si lotta per conoscere quello che desideriamo, ma poi tutto farà parte del passato, se ne va e noi riprendiamo la strada per raggiungere altro.
    Questa è la vita e una spinta continua.
    Buona vacanza Jessica!
    Collegandomi alle parole di Madre Teresa di Calcutta ti dico che io non so perdonare, non riesco a perdonare per un grosso torto subito…
    Un abbraccio
    Tahira

  5. Sara ha detto:

    E rieccomi a creare confusione.
    Destino?Mancanza di coraggio?Domande senza risposte?
    Ma ragazzi vi arrendete così alla vita???
    Non posso leggere ‘ste cose!Mi fanno troppa tristezza…
    Il Destino ce lo creiamo noi, vivendo in un determinato contesto che lo influenza e lo condiziona…
    Vivere, secondo me, significa riuscire ad ogni situazione del Destino prendere una decisione e creare nuove alternative che ti rendono libero da ogni Dio e costrizione.
    Il Coraggio viene da noi, non dagli altri…Se non si ha il coraggio di pereguire manco la strada che abbiamo scelto..scusate ma come cavolo pretendete di avere esauditi i vostri desideri???
    E Domande senza risposte??Le domande sono tante è vero, e quando rispondi a una, ne compaiono altre 100, ma tutte le domande hanno una risposta…
    Ragazzi, non è per fare sempre la stronza, ma tutto è Illusione…e ogni domanda che vi ponete ha una risposta, basta usare la fantasia…Voi credete che esistino verità assolute, ma non è così…La verità è l’insieme di tutti i punti di vista dei presenti in una certa situazione…Ed è impossibile saperla perchè dovreste riunire tutti quelli che in quel giorno si trovavano nel luogo…
    Le risposte però, stanno dentro di voi…sta a voi cercarle, scoprirle o inventarle.
    La pura scienza che voi conoscete è pura Fantasia…Pensate che la matematica sia vera?Che Einstein sarebbe riuscito a fare quello che ha fatto se non era un pazzo scatenato?Pensate che senza Fantasia esisterebbero le leggi sia morali che di Stato?
    E’ la Fantasia che crea…Basti pensare anche ai semplici nomi che diamo agli animali…E’ vero hanno riferimenti al loro comportamento, da paroloni greci ecc…ma alla fine non è questa pura Invenzione???
    Un Uomo senza fantasia e sogni è un uomo morto…
    Poi fate come volete…

  6. Jessica ha detto:

    La fantasia però, vedi, non ci porta a certezze. A volte continua a farci sbagliare e illuderci ulteriormente. E che te ne fai di risposte che sono ambigue? Che non sanno di niente? Che nel loro rispondere, alla fine, non ti danno nessuna risposta? O meglio, te ne danno tante, ma vaghe e inutili, insensate. Che non dicono niente. Non quello che dovrebbero dirti. Ma altro che è superfluo. E che serve a ben poco. La fantasia è una cosa fantastica, un’ispirazione stupenda che ti induce a creare mondi e universi infiniti, dentro te. Ma non sempre quella basta, c’è bisogno di fantasia, sì, ma fantasia concreta.

  7. Jessica ha detto:

    P.S. Uccidiamo i ladri di sogni!!! Cavolo…pure quelli riescono a rubare…uff

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...