L’unico odore di sincerità!

"Aveva un pugnale e un abbraccio a disposizione.
Un pugnale per trafiggere gli attimi trascorsi, le scelte prese, i ricordi di un tempo, le giornate vissute e le sensazioni condivise.
Un abbraccio per stringerle a sè e non lasciarle fuggire via. Due direzioni opposte, due contrasti di vite, due dissonanze troppo forti per i miei gusti. Non per i suoi, però.
Era a metà strada tra bene e male, in continua lotta con sè, con quell’anima inquieta e irrequieta governata da un maestro burattinaio capace di gestire al meglio la maschera che indossava.
Era ed è una bambola. Un burattino, una marionetta nelle mani della persona sbagliata.
Strada facendo, costruì un bivio vuoto e colmo di parole confuse, concentrate e ritoccate per fare un favore a sè.
Edificò il suo castello di sabbia, servendosi degli altri, non solo delle proprie mani. E proprio quegli "altri", prima o poi, lo distruggeranno con un soffio, con un calcio, con una bugia. Perchè ogni illusione che crede realtà, un giorno, vicino o lontano, svanirà. Svanirà insieme agli anni sprecati, agli errori commessi, alle incomprensioni che tu, o chi per te, ha voluto sottolineare.
Svanirà insieme ai rimpianti e ai rimorsi che colleziona il tempo.
Svanirà insieme a quel venirci incontro, a quella presenza tutt’altro che sincera, mentre, stringendoti, ho iniziato a sentire il dolore più forte, come un tradimento, peggio. Un pugnale alle spalle.
E tu…
…continuerai a osservarlo con la mente confusa e, vedendolo gocciolare, capirai.
Capirai che quello era l’unico odore di sincerità."

© Jessica Mastroianni

Questa voce è stata pubblicata in A occhi chiusi e cuore aperto. Contrassegna il permalink.

27 risposte a L’unico odore di sincerità!

  1. Carlo ha detto:

    Coltelli e abbracci non vanno d’accordo.Saluti da Carlo.

  2. Jessica ha detto:

    Carlo, per NOI…ma non tutti, probabilmente, la pensiamo così!

  3. ♪RAMROCK♫ ha detto:

    Il commento di Carlo mi sembra il più giusto per esprimere questo post 🙂 Buona settimana, ciao

  4. ELLE DI LUNA ha detto:

    A volte certi abbracci possono trafiggere come coltelli… Felice settimana…possibilmente senza coltelli! 😉 LUNA

  5. __ мιѕѕ vιc ♥ ha detto:

    Che Bello Qua!!!Baci^^

  6. Marcello ha detto:

    Svanirà insieme agli anni sprecati, agli errori commessi, alle incomprensioni che tu, o chi per te, ha voluto sottolineare" questo è un concetto molto relativo..esistono anni buoni ed anni sprecati?non sono gli anni della sofferenza,quelli pieni di errori e di lacrime quelli in cui si vive e impara di più?

  7. Jessica ha detto:

    No, se tu li hai vissuti trasportato dalle illusioni, non sono per niente anni costruttivi. Sono castelli di sabbia che, il minimo soffio di vento, ma anche l’onda più leggera, può distruggere!

  8. Marika ha detto:

    Ciao Amika,Come stai? era da un pochino che non passavo….di qui….come stai? un bacione

  9. La iℓa ha detto:

    ..ehi, ma cosa è successo..??? 😦

  10. Jessica ha detto:

    Tranquilla, Ila! 🙂

  11. Piero ha detto:

    Da me puoi avere solo abbracci, forti e affettuosi…come si suoi dire il tempo aiuta a crescere, ma spero che presto ti possa sentir meglio Piero

  12. Cà.. ha detto:

    wow…sembra un pezzo di una storia che non ancora ha una fine..bacioCà.

  13. Jessica ha detto:

    Non ce l’ha una fine, Cà, non ce l’avrà mai, probabilmente!

  14. ELLE DI LUNA ha detto:

    Cara Jessica, anke se sn anni vissuti nell’illusione, quell’illusione in quel momento ti avrà reso felice… Io nn rinuncerei al ricordo di quella felicità, di quello stato d’animo ricco di entusiasmo ke avrei potuto vivere nel costruire quello ke poi si è rivelato un castello di sabbia! In ogni cosa c’è sempre qlcs di buono da tirar fuori! Buona serata. LUNA

  15. Danilo ha detto:

    Ciao Jè!!!Lo so manco da moltissimo, ma ogni tanto ritorno pure io ;)Molto bello questo pezzo…sei sempre originale. Un bacio

  16. ... ha detto:

    Concordo con Elle di luna e a tal proposito ti lascio un pezzetto del discorso sulla felicità di Émilie du Châtelet:"Per essere felici dobbiamo sconfiggere i pregiudizi, essere virtuosi, stare bene in salute, avere dei desideri e delle passioni ed essere sensibili alle illusioni, perché da esse traiamo la maggior parte dei nostri piaceri, e infelice è colui che le perde. Non dobbiamo allontanare con la ragione l’illusione, ma anzi inspessire quella vernice che essa posa sulla realtà. "Un saluto anche a te. Kiss

  17. Marika ha detto:

    ciao Je,insomma ho una crisi d’identità in corso….§O_O uff tu invece gli studi? vacanze?

  18. Marcello ha detto:

    preferisco essere illuso che vivere in questo mondo francamente..chi dice poi cosa è vero e cosa non lo è..

  19. Jessica ha detto:

    Lo dicono i dati di fatto, Marcè!Perchè, se a volte non ci sono, altre, invece, sono presenti ed evidenti!

  20. Marika ha detto:

    😀 Buongiorno JE,Dai dai mi sono ripresa..mi è bastata una bella dormita…..Cavolino da su coraggio che infondo studiare è fantastico!!!!!!Le mie vacanze sono andate benisssssssssssssssssssimo…sono stata una settimana a Peschici e un’altra a Roma….adesso andrò qualche week end in Liguria!!!!!!!!!Ho ricominciato a lavorare il17 agosto…uff che due ovaie!!!!! Ma cosa studi?

  21. Paola ha detto:

    Bellissimo racconto… non ti chiederò nulla….ma spero tutto bene!!!E bentornata!!!!!! 😉

  22. Marika ha detto:

    wow….very nice….Ferrara è bellissima….ho dei grandi amici che vivono lì!!!!Io abito a Milano,Fidanzato a Roma e giro il mondo con il mio Lavoro….in poche parole sono sempre con la valigia in mano!!!!!! uff

  23. Marika ha detto:

    INSOMMA anche se ho visto mezza Europa dopo un pò ti rompi le ovaie di girare il mondo…….certamente quando passo a Ferrara ti passo a trovare….ma non ho capito…studi solo a Ferrara o sei di Ferrare????Buona serata

  24. Alessandro ha detto:

    Complimenti Jessica…un abbraccio! Ale 🙂

  25. Marika ha detto:

    nooooo…anch’io…d’orgine sono calabrese!

  26. Alessandro ha detto:

    Ragazze io sono di Reggio Calabria, però vivo e lavoro a Milano da otto ed il mio migliore amico vive a Ferrara. Che intrecci! 🙂 Son stato a Ferrara due volte e mi è piaciuta veramente un sacco! Il posto dove vivo io adesso un pò me la ricorda…stradine strette, gente simpatica e quiete…

  27. Carmen ha detto:

    Bello Jessica… uno spaccato d’anima riflessiva…. un turbine che sembra senza senso ma approfondisce il senso delle emozioni che tagliano e abbracciano la nostra pelle.Sei una grande cara!BacioneCarmen

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...