STRAPPALO! (Ci sarà solo l’orgoglio a farti compagnia…)

STRAPPALO!

Ci sarà solo l’orgoglio a farti compagnia

Un foglio bianco. Una sola parola a sporcarlo. Amara come il
veleno, triste come la solitudine, distruttiva come la guerra. Una termine
senz
a valore ma che in sè racchiude l’oppio dei poveri di spirito. L’ORGOGLIO. Senza
senso. Senza motivo. Senza giustificazioni. Uno spaventapasseri che si guarda i
piedi mentre spostano la polvere di tutto ciò che ha dilaniato. Un fungo che
non sa vivere solo, allora s’impossessa delle persone fragili. S’impossessa di
chi non sa dire “NO” di fronte alle ingiustizie della vita. E poi le compra, a
basso prezzo, dopo averle svalutate e ridotte a merce di scambio. Tu non sei da
meno. Confidi in lui credendo di aver fatto un affare e, invece, non ti rendi
conto di aver commesso un errore fatale. D’ora in avanti sarai schiavo di te
stesso e intralciato dalla sua ombra. Del bene acquistato. Del MALE acquistato.
Io, nascosta dietro uno spioncino, ti guardo mentre afferri quel foglio. “STRAPPALO!”,
ti urlo. “STRAPPALO”, ripeto, “SALVATI finché
SEI IN TEMPO!” Ma tu no, lo stringi al tuo cuore quasi come se non ne potessi
fare a meno. Perché? Domandatelo il perché! Ma tu non sai rispondere. Non
cerchi spiegazioni. N
on ne vuoi. È ancora quella solita parola oscura a
divertirsi nel suo gioco. Prende in mano la penna e nel tuo foglio scarabocchia
i contorni di un altro capitolo che parla di rabbia inutile, di stupide
incomprensioni. Parla del tuo non voler udire, né fiatare, né vedere. Parla del
dispiacere di chi hai di fronte, di un’altra penna e un altro foglio. Un altro
capitolo. Il MIO. Non sarà né bianco, né nero: s’intingerà nell’arcobaleno e
nei suoi colori. Non sarà arrabbiato, gioirà di ogni virgola che la vita gli
propone. O che propone la fantasia. Senza lei siamo poco: un corpo senza vita
gettato tra la cenere delle sigarette ormai spente, tra le macerie e gli scheletri di ciò che ti sei lasciato
alle spalle. Un vuoto colmato solo dall’apatia. La apro quella porta. Ti corro
incontro aspettando qualcosa che non siano i soliti sgambetti. Aspetto che
quelle tue barriere implodano su loro stesse. Ma ti convinci di qualcosa ch
e non
è, qualcosa che non c’è. Quella cella di cui sei prigioniero è di sbarre di
cartapesta ma tu non cedi, ti chini al suolo e come Atlante porti sulle spalle
il peso di un mondo che ha non bisogno di essere retto da te. E sai di non
potercela fare. Sai di non volerlo, ma l’orgoglio che alimenta ogni tuo gesto è
così forte che oseresti di tutto pur di dargliela vinta. Lo sostieni, alimenti
il fuoco di paglia ma poi ti vedo faticare, vedo le tue braccia deboli mollare
tutto e quel fardello caderti addosso. Ti abbatte. Ti sconfigge senza darmi il
tempo di correrti in aiuto. Arrivo troppo tardi. Così tardi come quel tuo
“SCUSAMI” che la testardaggine aveva nas
costo fino a quel momento. Uno
“SCUSAMI” soffocato dal dolore, oppresso dal rimpianto. Poi chiudi gli occhi,
nascondi la paura di essere scoperto nudo e te ne vai, laddove non potrai più
tornare. E là, sono certa, ci sarà solo l’ orgoglio a farti compagnia.

©Jessica Mastroianni

Marcello Affuso

Questa voce è stata pubblicata in Quattro Mani. Contrassegna il permalink.

18 risposte a STRAPPALO! (Ci sarà solo l’orgoglio a farti compagnia…)

  1. Marcello ha detto:

    Chi vuole capire capisca aggiugerei..

  2. Jessica ha detto:

    Ma anche sì!😛

  3. antonio ha detto:

    Beh nn posso ke complimentarmi naturalmente, mi sembra il ritratto di una xsona ke nn vuol far progressi, kiusa nelle sue convinzioni e nelle sue idee, beh si dice ke solo gli stupidi nn cambiano idea e beh se ce n’è motivo si dovrebbe andare avanti e progredire, l’orgoglio porta al nulla, la sincerità e la verità sono le cose essenziali…:-)

  4. Jessica ha detto:

    C’è chi non le apprezza però!Non ne è capace!

  5. antonio ha detto:

    lo so benissimo xò alcune xsone vedono solo quello ke vogliono o gli fanno vedere, nn vanno alla ricerca della loro verità ma si accontentano di quella ke gli propongono xkè la trovano + comoda o nn la costringono a pensare, ad avere dubbi e porsi delle domande….

  6. Jessica ha detto:

    E senza dubbi e senza domande e senza esitazioni e con le bende sugli occhi, prima o poi inciampi. Ti auguro solo che non ti faccia così tanto male!

  7. Jessica ha detto:

    Generalizza! Tu che c’entri? Tu sei uno scemo!😛

  8. antonio ha detto:

    mia cara scrittrice lo so ke nn c’entro nulla e sono contento di nn essere così, vorrei solo ke a volte tutti ci ponessimo delle domande e forse si ragionerebbe e andrebbe avanti nella maniera + giusta….senza domanda nn c’è risposta, senza dubbio nn c’è poi certezza….:-)

  9. Jessica ha detto:

    Il mio amico saggio, mi lascia sempre stupefatta!Hai ragione, è tutta una grande conseguenza. Se non ci fosse il bianco, non ci sarebbe il nero.Se non ci sono alcuni presupposti, è inutile cercarne altri, non li troverai mai!E così come non si troveranno quelli, sarà una carenza perenne…

  10. La iℓa ha detto:

    Jessica, complimenti per come – ancora una volta – riesci a tradurre in parole, frasi, concetti, sensazioni e reazioni che conosco bene.. l’orgoglio è una brutta bestia, e porta solo a rovinare le cose più belle.. purtroppo poco possiamo fare di fronte a tanta cieca testardaggine.. mi dispiace..

  11. Carlo ha detto:

    Chi tiene veramente a qualcuno abbassa le difese, per dire non importa chi ha ragione…Mi importa il tuo bene.Buona Notte da Carlo.

  12. Rameck ha detto:

    Grazie per il commento e splendido post😉 ti commento con il mio secondo profilo perchè con l’altro non mi fa più commentare😦 E va bhe, buona notte, ciao

  13. Armonia ha detto:

    … ed eccomi qua!Orgoglio!Mammamia che parolona!Per orgoglio si lasciano sfuggire molte occasioni, si perdono amici e amori.Scusa.Scusa è uno scoprirsi ma non un indebolirsi.Credo che la scusa sia soprattutto un gesto di enorme amore…… e di stima verso se stessi!Un caro saluto…… in Armonia

  14. Jessica ha detto:

    E hai colto in pieno, cara amica!

  15. Rameck ha detto:

    Grazie per il commento e buon week-end, ciao Ramrock!

  16. Paola ha detto:

    Brutta parola l’orgoglio… bruttissima. Si rovinano molte cose, amicizie, amori….io a volte ne vorrei avere un pochino in più, quel giusto che basta per non rendermi ridicola davanti alla mia ingenuità che più che disarmante a volte risulta ridicola…. ma non riesco proprio a farmi mia questa parola…bellissimo scritto…. siete proprio bravi!….. scrivi.. eh!Ti abbraccio forte!

  17. silvia ha detto:

    chi non è mai stato orgoglioso in vita sua??chi non si è mai inbronciato e non ha più guardato negli occhi un amico e un amore per qualche minuto pensando "no, io scusa non lo dico". siamo tutti umani ed è normale cadere nel tunnel dell’orgoglio, ma bisogna avere la forza, l’intelligenza e soprattutto l’umiltà per dire scusami. dicendo scusami (o scusa) dimostriamo di non essere perfetti, di aver sbagliato e di essere in qualche modo "deboli" ma è l’orgoglio la vera bestia da sconfiggere. perchè vergognarsi di dire scusa??tutti sbagliamo. io sbaglio praticamente tutti i giorni😄 ma non si può rovinare un’amicizia o un amore per orgoglio.dobbiamo sconfiggere l’orgoglio prima che lui sconfigga noi. beh, un bacio. ciaooooo

  18. Jessica ha detto:

    Silvia, hai detto bene, bisogna saperlo mettere da parte!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...