Chi sei? (Il più bel Natale della tua vita!)

Non
ci sei. Non
è rimasto il ricordo. Non è rimasto il pensiero. Non è rimasto il
segno. Solo
un ALONE che non è ricordo, né pensiero, né segno.
È
sporcizia. Puzza di illusioni. Puzza di castelli inventati e
costruiti sulle nuvole, cementati con bugie. Non cascano perché sono
retti dalla forza con cui NON ti viene l’istinto di urlare dopo ogni
menzogna che ti riempie lo stomaco e i pensieri. Che ti convince di
ciò che non è e che mai sarà. È la stessa situazione ripetuta
all’infinito, stessi affetti che ti bloccano la strada per impedirti
d’inciampare. Sei tu a cambiar direzione e a non udire, a NON VOLER
udire. A nasconderti sotto una coperta di frottole in attesa che
arrivi qualcosa di sincero che non capisci e che scacci via. Tu lo
cerchi in un altro sguardo e perdi tempo. E lo sai, ma quelle sue
urla ti fanno paura, allora abbassi il capo e taci e ti fai andar
bene anche ciò che bene non va. Se il tuo passato si guardasse le
spalle, piangerebbe, perché non è questo che ha creato, non è
questo il motivo per cui ha a lungo lottato. Piangerebbe un po’ di
vergogna, un po’ di delusione, tanto di rabbia. Rabbia perché
meritava di avere la sua rivincita, invece non ha costruito altro che
una marionetta. Una marionetta senza vita e senza idee. Senza la
forza d’imporsi e di decidere per sé.
Chi
sei? Un fantasma del passato che basta accendere le luci della
razionalità per farlo fuggire via. Un cubetto di ghiaccio che non si
scioglie di fronte alla purezza del sole, ma al calore di un phon.
Un passatempo per quando non c’è
nessun altro burattino pronto a servire e riverire quest’immagine che
ai tuoi occhi incantati, brilla, per chiunque altro, sa di marcio.
Anche per te prima era putrido, lo ricordi? Ma il tempo ti ha giocato
brutti scherzi. “Chiunque altro”, invece, sa e si nasconde.
Sembra amico, ma tace e ne ride alle tue spalle. É il mondo che CI
gira intorno che va così. Prima
o poi ti sveglierai da questo sonno, te lo auguro di vero cuore, ma
troverai una mano tesa in meno: la mia si è troppo stancata di
aspettare la tua, in bilico. Si è messa a riposare e poi ha cercato
nuove direzioni. Le ha trovate. Più pure, più sincere. Più forti e
testarde. Capaci di alzare lo sguardo e affrontare il mio anche
quando nulla va. Capaci di affrontare le situazioni anziché
nascondersi e tapparsi le orecchie per paura di sentire un sapore
acerbo. Capaci di non parlare di invidia, ma di dire “GRAZIE”
dopo un aiuto che in pochi avrebbero ricevuto e in tanti avrebbero
apprezzato. Tu no, non ne sei capace. Chi sei?

Spero
tu abbia trascorso il più bel Natale della tua vita, perchè in quell’assenza io ho ritrovato un pò di me.

Questa voce è stata pubblicata in A occhi chiusi e cuore aperto. Contrassegna il permalink.

17 risposte a Chi sei? (Il più bel Natale della tua vita!)

  1. Marcello ha detto:

    ummmmmmmmmmmmmmmmmmmmmquesta persona però al contrario di molte ti ha dato delle emozio per quanto negative,e non ti è rimasto indifferente..

  2. Jessica ha detto:

    E’ il suo passato che mi ha dato emozioni, il suo presente non lo conosco neppure, ha un sapore estraneo e assolutamente distante anni luce da ciò che era.

  3. kιsskιss ha detto:

    O mio diooo!!! Je è bellissimo!Sarò ripetitiva da morire e ti giuro mi sento quasi in imbarazzo a ripeterti ad ogni post le stesse parole… ma io sono nuovamente SENZA parole!!! "Spero tu abbia trascorso il più bel Natale della tua vita, perchè in quell’assenza io ho ritrovato un pò di me"… ecco, hai scritto ancora al posto mio…Ogni volta che vengo qui a leggere so già che troverò me stessa, e questo è davvero incredibile!Tesoro passa delle buone feste anche tu e ti mando un bacione immmenso con tutto il mio affetto :)))

  4. David Ryan ha detto:

    beh …. che dire ? troppo personale questo post …. solo tu sai quello che ti ha dato o non ti ha dato questa persona .pero’ devo dire che mi vedo molto in queste tue parole : " allora abbassi il capo e taci e ti fai andar bene anche ciò che bene non va "cara jessica , ognuno di noi ha il proprio carattere e reagisce alle emozioni in modo diverso …. il fatto di nascondersi dietro un muro non e’ una bella cosa , ma ti assicuro che non e’ per nulla facile aprire gli occhi e vedere la realta’ dei fatti .di sicuro la persona di cui parli non ti e’ indifferente ! un buon preseguimento di feste ! come va il tuo colesterolo ? ihihihiun bacio , cià

  5. Jessica ha detto:

    @ kisskiss: Tu così mi fai emozionare però! Sei troppo carina e gentile con me, sei fantastica ogni volta, davvero! E a me non può fare che piacere se il mio spartito è accompagnato dalla melodia di pensieri altrui, è una gioia immensa, anche se, purtroppo, non sono sensazioni belle da provare, nè da augurare a nessuno, ma per lo meno, ci facciamo compagnia, ci teniamo la mano a vicenda per affrontare questi salti nel vuoto che ogni tanto ci tocca sostenere. Un abbraccio fortissimo, tesoro! GRAZIE ANCORA! :)@ David:Lo so che non è per nulla semplice, lo so bene, ma se tu hai una mano e un sostegno AMICO pronto ad esserci in ogni momento, se è proprio quello che ti dà la forza di aprire gli occhi, se è proprio quello che ti mette dinanzi la realtà e tu continui a far finta di nulla, allora lì come stanno le cose? Lì qual è il problema: non vedi o non VUOI vedere?Il colesterolo? Mmm…e il diabete? :-PUn bacione!😉

  6. David Ryan ha detto:

    per certe cose non serve un sostegno amico …. e cmq , nel mio caso , non voglio vedere . sono fatto male , lo so .buona serata , cià

  7. Jessica ha detto:

    Gas, ma come? E no!😦

  8. David Ryan ha detto:

    e no cosa ?? e perche’ fai la faccina triste ?

  9. Anto ha detto:

    questo post è fantastico… è come se mi avessi rubato le parole di bocca… O_O

  10. Jessica ha detto:

    @ Gas:Perchè dici di NON VOLER VEDERE, il che è triste! Ma ognuno, ovviamente, fa come vuole e come si sente di fare o non fare… ;P@ Anto:Grazie tesoro! Beh, sì, in effetti ho dato una sbirciatina nei tuoi pensieri…e nei miei! ;PUn bacione!

  11. ilaire ha detto:

    ci vuole tempo, più tempo… per capire il senso di una presenza così come di un’assenza nella nostra vita. tu hai già incominciato prendendo più coscienza di te, scoprendo nuovi "pezzi"… ora devi solo aspettare che anche la rabbia se ne vada, che lasci posto alla pace dei sensi e dell’anima, che l’odore del passato sia svanito, e quando l’aria sarà pulita… allora, con stupore, inaspettatamente (ed involontariamente ormai..) capirai qualcosa in più.:)piccola, grande Jessica!😉

  12. FIORELLA ha detto:

    o je ogni volta che leggo i tuoi post arriva un segnale dall’altro lato,sarà k ank qst lato si sentecolpito,si sente tirato in mezzo…!!!! ce la vie.. è normale che qst persona non è indifferente qnd si è condiviso un qualcosa di veramente important, e purtroppo "noi siamo troppo ciote e buone cm dico sempre io".

  13. Carmen ha detto:

    Triste ma dolcemente accondiscendente al volere cristiano… quello dell’eterno perdono!Va bene così se la tua anima si veste di leggerezza nel ripensare a buoni momenti, ma il mio comsiglio è di non pensarci troppo… anzi di non pensarci più…. perchè il tuo cuore è così grande e splendido che saprà venirne fuori!Un bacione dolce Jessica+Carmen

  14. Jessica ha detto:

    @ila:a volte quella che sembra rabbia, non è che delusione.Ma qualunque cosa sia, è vero, ci vuole tempo, solo tempo…quello sistema tutto o, per lo meno, risana le ferite…Le ferite…e le cicatrici rimangono, però!@ FIORELLA:qualsiasi segnale arrivi, l’importante è che sia positivo, il resto non conta!@ Carmen:Non pensarci. Non pensarci. Non pensarci. E’ questa la chiave di tutto. Ma proprio nel momento in cui pensiamo di non pensarci…ecco che…ci pensiamo come non mai!Un abbraccio!😉

  15. ilaire ha detto:

    si… sono tutte "fasi" e se fai attenzione, crescendo, impari che si ripetono nelle diverse esperienze di vita: dolore, rabbia, delusione, rassegnazione, pace.scivolando da uno status di enfasi all’assenza di emozioni… e un mattino ti svegli che i tuoi occhi vedono tutto sotto una luce diversa, sei pronta per lasciare il passato alle spalle, verso una nuova avventura!ps: cicatrici? ma chi è Rambo in confronto a noi?!?!? :-P…le cicatrici è giusto che rimangano… sono la memoria della pelle, la nostra storia personale, il nostro fascino.🙂

  16. Carmen ha detto:

    Ecco che scattano i miei auguri per te!:“Possa il vostro e il mio nuovo annoessere il migliore di quelli vissuti….quello che sappia donarci pace e tranquillità….serenità in amore e nel lavoro….ma che soprattutto sappia donarciattimi di immensa felicità!”Carmen BasileDa me…: http://carmenbasile.spaces.live.com/blog/cns!6036DA70A174F8F3!17842.entry

  17. Paola ha detto:

    A occhi chiusi e cuore aperto…cara jessica… bel post… pieno di significato… io ti auguro un 2010 ricco di cose belle, solo cose belle per te e per i tuoi cari….e s arriverà qualche delusione o fallimento, poco importa… sorridi e rialzati in piedi, subito. Non aspettare che subentri l’inquietudine o la malinconia…o quel sentimento poco nobile chiamato "odio"….Sei una piccola grande donna, non dimenticartelo mai…ti abbraccio forte…Buon e sereno 2010….Paola

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...