Ritornerò…

 

Poi
una sera d’estate ho aperto gli occhi ed eri lì,
le nostre
giovani vite quasi indivisibili…”

Si divertono le canzoni a giocare con gli umori, a plasmare storie dietro volti sconosciuti che, poi, impareremo, passo dopo passo, più di quanto, di noi stessi, col trascorrere del tempo, abbiamo potuto
apprendere da questa vita. È stato uno sbaglio, non dovevo essere lì. Eppure c’ero. E tu chiamalo caso, destino, coincidenze o stupidi dati di fatto, ma c’ero. C’ero io e c’eri anche tu. C’era la monotonia che si divertiva a stravolgersi. Si divertiva a guardare i nostri buffi volti mentre cambiavano espressione. I nostri
occhi s’incontravano, poi si scontravano, poi si perdevano e poi fuggivano come ladri per timore di essere beccati. È stata una lunga rincorsa, la nostra. Un fuggire senza fermarsi mai. Un continuo cercarsi senza mai trovarsi perché la vita si è sbizzarrita a lanciare le pietruzze e a nascondere la mano.

Ti ho cercato in mezzo ai volti che vedevo intorno a me, più credevo di
trovarti, più eri inafferrabile, ogni tanto m’illudevo fossi veramente tu
e sentivo la tua voce, anche se già non c’eri più!”

Non mi resta altro che l’eco di un sussurro lontano, di un ricordo nascosto tra gli altri. Di un pensiero timido e insicuro come le tue certezze mai reali, come il tuo coraggio ripiegato per bene e nascosto in tasca, dimenticato nella convinzione che potesse non servirti. Ho cercato quello sguardo in mezzo a tanti altri anonimi, mi è sfuggito. Non so se per paura di chiarezza o timore di essere diventato anche lui ambiguo, come tutti gli altri. Non lo so davvero.

Forse è stato il troppo amore o l’incoscienza dell’età, aprendo quella porta hai detto: “Tutto si sistemerà!”

Andare, poi tornare… non li ho mai compresi tutti questi giochi egocentrici. Capiti no, ma sopportati sì. Avevo quelle poche parole a cui aggrapparmi, quel piccolo sostegno che a me bastava per reggermi anziché cadere nel nulla. Mi bastava quello sguardo, in realtà, quella presenza, anche se solo illusoria, anche se mai concreta. C’era l’appiglio dei tuoi “Ritornerò!” ribaditi con una certezza con cui probabilmente tentavi di convincere anche te. Ce la stavi facendo: saresti tornato, ne ero certa!

Ed il tempo se ne andò con te , tra i rimpianti e le lacrime e i
ricordi e la felicità e l’Amore che non tornerà; che quando si
perde è perso, ormai, chissà un giorno se mi rivedrai: ti batterà
il cuore per un po’, solamente per un attimo!”

Un attimo intenso scandito dal miscuglio di ricordi, di momenti che torneranno a galla, che non affogano perchè sanno nuotare bene e sono sempre pronti a riemegere dopo aver transitato un po’ all’ombra del presente. Un’attesa lunga e inutile, ripagata con l’assenza, con promesse non mantenute, con sguardi negati, con aspettative buttate a terra e distrutte in mille pezzi minuscoli. Ma poi il tempo passa e passi tu. Passa quell’acerbo sapore. Passa quella ferita dell’anima, passano i ricordi e i pensieri sparsi al vento, gettati lontano da qui, da me.


“Restò
solo la malinconia dell’Amore che è fuggito via. Si asciugarono le
lacrime, le fotografie e le lettere, cicatrici dentro all’anima,
tanto il male si dimentica!”

…Ritornerò!

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

7 risposte a Ritornerò…

  1. ANTONELLA ha detto:

    Ritornerà … stanne certa. Fosse anche sotto altre vesti … ma tornerà. Lui (l’Amore) è sempre pronto a tornare … … quando il nostro cuore è pronto ad accoglierLo. Auguri. Ti abbraccio.Antonella

  2. Jessica ha detto:

    Ritornerà, anzi, ARRIVERA’!Perchè quando sarà quello vero, probabilmente, non si farà così tanto attendere inutilmente. Avrà un senso, darà colore, darà calore e riempirà l’anima. Nessuna cicatrice, nessun cuore infranto, nessun vuoto nello stomaco, nessun nodo alla gola. Solo un sorriso loquace che illuminerà un volto e lo riempirà di emozioni nuove e indescrivibili! ;)Un abbraccio anche a te! ;D

  3. kιsskιss ha detto:

    Adoro Max :PE come sempre… tutto provato, sentito, vissuto…Ferite dentro l’anima che stanno cicatrizzando bene, sai non lo credevo. Ok resterà sempre il segno, è inevitabile. Ma l’importante è che non sanguini più…Ce ne serebbe da scrivere… tanto, troppo e proprio x questo evito di farlo.Un bacione grandissimo tesorino bello🙂

  4. Marcello ha detto:

    c’est la vie..l importante ed esserci

  5. Jessica ha detto:

    @kisskiss:…e quello per cui prima avevamo osato il nostro "mai", o "per sempre", è bello guardarlo da un’altra prospettiva e rendersi conto che, invece, ci sono le vie di mezzo, mezze misure che fungono da scorciatoie e da cui, col tempo, ci si libera.Rimangono le cicatrici, ma non fanno male, sono solo il ricordo inciso sulla pelle…SOLO…Un bacione Angelì! ;D @ Marcello:…l’importante è superare anche queste…

  6. Carlo ha detto:

    Buon Anno Jessica anche a Te!Che sia veramente speciale e pieno di soddisfazioni!Da Carlo.

  7. Paola ha detto:

    Buon anno nuovo cara Jessica….che ti porti tante cose belle….come ti meriti….un abbraccio fortissimo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...